Scotto di Boncompagno

Scotto di Boncompagno

Notaio, era uno dei personaggi più ricchi e illustri della Poggio Bonizio del 1200.

La sua abitazione e bottega, di notevoli dimensioni, si affacciava direttamente sulla via Francigena ed è detta appunto “di Scotto di Boncompagno” per il ritrovamento, durante gli scavi, di un sigillo plumbeo recante il nome Scotto di Boncompagno, probabilmente il proprietario della casa.

Questo personaggio compare anche in due documenti, datati rispettivamente al 1226 e al 1252.
Il primo corrisponde a un giuramento di alleanza con il Comune di Siena siglato dagli abitanti di Podium Bonizi.

Il secondo è un inventario di beni di tal Simone Guicciardi, redatto dal notaio Ildebrandino da Ricovero a favore degli eredi. Scotto Boncompagni viene nominato come confinante di una casa posta in aio della Senese di proprietà del defunto Guicciardi.

Gli Abitanti di Poggio Bonizio

Guido Guerra

Guido Guerra (il vecchio) dei conti Guidi, definito dalla cronachistica contemporanea “il potentissimo conte Guido, che di per sé vale quasi una città e una provincia” era un acerrimo nemico dei fiorentini; aveva già combattuto contro il...

Scotto di Boncompagno

Notaio, era uno dei personaggi più ricchi e illustri della Poggio Bonizio del 1200.La sua abitazione e bottega, di notevoli dimensioni, si affacciava direttamente sulla via Francigena ed è detta appunto “di Scotto di Boncompagno” per il...

La prima chiesa rinvenuta a Poggio Bonizio, probabilmente dedicata a Sant'Agnese, ha restituito i resti di una fornace per la fusione a cera persa della campana.Bencivenne, la cui esistenza non è attestata, rappresenta lo specialista che venne...

Urso da Ulignano e Sinedio Fiorentino

Il mestiere del "becchino” veniva trasmesso da padre in figlio maschio primogenito.A quel tempo si moriva delle malattie più insignificanti. Per costatare che il decesso era avvenuto, si usava dare un morso all'alluce del piede destro...

Biancastella

Biancastella esercita la tintura, un settore importante delle relazioni tra alchimia ed arte.Impiega la robbia e il kermes per il rosso; il guado per l'azzurro; lo zafferano e la reseda per i gialli; le galle e le cortecce per i bruni.Immetteva...

Ceppo di Malatempera

E' il faber di Poggio Bonizio; lavorava in una bottega affacciata sulla via principale (la Francigena che attraversava il centro urbano), fondendo e forgiando sia lingotti di ferro sia vecchi oggetti ormai inservibili.La bottega aveva muri...

Dietrich von Sonnenberg

Peccatore originario della Val Venosta, è divenuto pellegrino per espiare le proprie colpe.Il personaggio è ispirato al rinvenimento di sepolture nei due cimiteri di Poggio Bonizio recanti sia le insegne di Pellegrino sia la conchiglia di Saint...

Peppiniello da Montecorvino

Uomo d'arme, mercenario e biscazziere proveniente dall'Italia normanna.A scopo di lucro compie azioni militari illecite senza scrupolo alcuno.Amante del vino, delle donne e del gioco, lo troviamo spesso impegnato in colossali bevute ed a...

Melusina

Melusina è una tessitrice dalla voce melodiosa che non disdegna deliziare la popolazione di Poggio Bonizio con i suoi canti.I suoi strumenti di lavoro sono il telaio verticale con ordito teso da pesi, le spolette, i fusi.Lavora anche con il telaio...